Giuseppe Verzicco, la carriera e il suo tempo libero

ph. Giulia Marangoni

Nome e cognome Giuseppe Verzicco

Città d’origine Trani

Segno zodiacale Pesci

Colore preferito Grigio

Cibo preferito Parmigiana di melanzane

Musical preferito visto Il fantasma dell’opera, An American in Paris, 42nd Street

Musical preferito interpretato
Ti faccio una classifica
Singin’in the Rain, An Amirican in Paris, West Side Story, Dirty Dancing, A Chorus Line, Saturday Night Fever, Grease


Punti di riferimento
Fare un nome solo non serve se fai l’attore devi RUBARE da TUTTI, vedere tutto, imparare il più possibile, costruendo il tuo criterio di bellezza e imparando soprattutto quello che non vuoi diventare. La città di Milano è sicuramente un luogo che ho nel cuore e che mi ha regalato le soddisfazioni più grandi della mia vita al momento.


Cosa ti piace fare quando non sei sul palco?

Mi piace fare delle gite in moto e passare del tempo con le persone che mi fanno stare bene possibilmente davanti al mare.


Che formazione hai?
Ho iniziato a studiare danza per prima cosa, il resto è venuto con il tempo abbastanza spontaneamente e incontrando gli insegnanti giusti. Sono stato molto fortunato.
Giuseppe Verzicco in Singin’in the Rain, ph. Luca Vantusso

Insegnare o stare sul palco?
Al momento stare sul palco è la mia priorità ma insegnare mi piace molto ed è uno stimolo spesso per salire sul palco.

Negli occhi di un allevo, se sono fortunato, riesco a vedere la voglia, la passione e l’amore che ho sempre avuto io per il mio lavoro. Quindi mi ricarico perché a volte la quotidianità e i problemi lavorativi ti distraggono dalla felicità.


Puoi esprimere tre desideri: comincia!
Il primo l’ho espresso ma non lo dico.
Il secondo è che vorrei riavere la vita che avevo fino a prima di questa pandemia.
Il terzo è che vorrei che la mia famiglia e le presone che amo di più siano felici e che ricevano quanto di più bello la vita possa dargli.

Fai un saluto a…
Ciao Mamma, Papà, Elena, Andrea e Dodò…torno presto! Sono solo andato a comprare il giornale!

E tu che caffè sei?
Espresso grazie!


Cosa stai facendo in questo momento? (Non nel senso di lavoro, ma ora, adesso mentre mi stai rispondendo)
Sono disoccupato

Sarah Pellizzari Rabolini

Si ringrazia Giuseppe Verzicco per la chiacchierata e le foto. Chi sarà il prossimo ospite di Passaporto?

Categories PassaportoTags ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close